I.I.S. CARRARA • NOTTOLINI • BUSDRAGHI
Lucca
Studenti dell'ITE "Carrara e dell'ITG "Nottolini" al Sommercamp di Pietrasanta

Curiosi e motivati, amanti del dialogo e della condivisione, hanno deciso di sperimentare in gruppo nuovi percorsi di pace: sono i diciotto giovani, nove tedeschi e nove italiani, impegnati, dal cinque al tredici agosto, nelle attività del Sommercamp organizzato a Pietrasanta per iniziativa del Naturfreundejugend Württemberg.

Fra loro si annoverano cinque studenti dell’ITE “Carrara” e uno dell’ITG “Nottolini”, chiamati, insieme ai loro compagni, non solo a vivere momenti ricreativi e di svago, ma anche ad affrontare escursioni lungo i sentieri storici della pace, proporre interviste ai sopravvissuti all’eccidio di S. Anna di Stazzema e dar vita a workshops per trasformare le idee in realizzazioni utili alla commemorazione dei tragici fatti del 12 agosto 1944, data in cui i soldati tedeschi trucidarono 560 civili, per lo più donne e bambini inermi.

Il progetto “Campo per la pace a Sant’Anna” è finanziato dal Bundesland Baden Württemberg e organizzato dal Naturfreundejugend Württemberg in cooperazione con Die Anstifter e.V., Initiative Lern-und Gedenkort Hotel Silber e.V., l’Associazione “Martiri di S. Anna”, il Parco Nazionale della Pace, il Museo storico della Resistenza di S. Anna di Stazzema ed il Comune di Stazzema.

E’ attivo un sito web, Naturfreunde-giengen.de, che, nella sezione Sonderseite, racconta il diario di viaggio dei ragazzi tedeschi.

Marina Giannarini

                            (già pubblicato da "Il Tirreno", "La Gazzetta di Lucca", "La Nazione", "LoSchermo" e "Lucca in Diretta")

 

 

Pubblicata il 13 agosto 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.